Oggi voglio parlare di De Amicis.

Tutti noi lo conosciamo per il commovente Cuore; ma in pochi, invece, sanno che prima di darsi alla letteratura per bambini e ragazzi, Edmondo fu anche un grandissimo reporter e ritrattista.

Con Costantinopoli possiamo finalmente leggerci la versione integrale di uno dei più bei diari di viaggio in assoluto, e comprarlo a un prezzo da mercatino dell'usato.

Non è possibile contare le citazioni e i complimenti che ha raccolto questa opera. In quarta di copertina, tuttavia, ho scelto di citare Pamuk: perché nessuno, meglio di un istanbuliota, ha l'autorevolezza per affermare che questo è il ritratto più bello di Istanbul.

Ma De Amicis fu amato da Ojetti per la naturalezza, emulato da Fucini per lo stile, invidiato da Longanesi per l'originalità dello sguardo. E Montanelli sosteneva che tutti i giornalisti dovrebbero non leggere, ma imparare a memoria i suoi diari.

Nei prossimi mesi manderò in stampa anche gli altri che ha scritto, altrettanto stupendi: Spagna, Marocco, Olanda, Londra e Parigi.

W De Amicis! :)

Costantinopoli / Edmondo De Amicis
4.50

Il più bel libro su Istanbul è il diario di Edmondo De Amicis, un autore italiano. Lui sì che aveva un occhio non comune! Ebbe un tale successo, fu tradotto in moltissime lingue. E per una ragione semplice: i suoi capitoli sui cani, o sulle strade di Istanbul, restano tra i più belli mai stati scritti sulla mia città.
Orhan Pamuk, premio Nobel per la letteratura

Quantity:
Aggiungi al carrello

Comment